Una storia che sembra un film dell’orrore è accaduta in Polonia, di preciso in una località sud-ovest, una cittadina di nome Osiek. Un contadino di 71 anni è stato divorato dai propri maiali, una dozzina di esemplari che lo hanno letteralmente mangiato lasciando di lui nient’altro che ossa. Gli animali erano di proprietà dell’uomo, che molto probabilmente aveva dimenticato di dar loro la quotidiana razione di cibo. Anche i vicini del contadino erano alquanto spaventati dai maiali, degli esemplari di razza Mangalica ungherese, degli animali per loro natura di dimensioni gigantesche. Per tale motivo i vicini non si avvicinavano neppure ai maiali, erano troppo spaventati.

Ma ecco come si sono svolti i fatti: l’uomo, il contadino 71enne, si stava dirigendo verso il pozzo della sua proprietà, quando molto probabilmente ha avuto un malore oppure si è addormentato. Non è ancora chiaro come si siano svolti i fatti, ma secondo le ricostruzioni ci sono due versioni probabili. L’uomo potrebbe essersi addormentato sul pozzo o nei suoi pressi, e allora i maiali l’avrebbero divorato; il contadino infatti aveva problemi con l’alcolismo, quindi è probabile che abbia momentaneamente deciso di rilassarsi a motivo dell’alcol. Un’altra versione invece è quella secondo cui il contadino avrebbe avuto un malore, un arresto cardiaco, morendo sul colpo.

Quindi è probabile che i maiali abbiano aggredito il loro proprietario quando costui era ancora in vita, oppure è probabile che l’uomo sia deceduto e poi sia stato mangiato dai suoi stessi animali. Quest’ultima versione però sembra poco credibile, mentre la prima, considerando l’aggressività naturale degli animali, sembra più plausibile. Inoltre, un’esperta locale responsabile di una riserva di animali in zona, ha escluso la possibilità che i maiali in questione mangino dei cadaveri. Certo è che del contadino sono rimaste solo alcune ossa e dei frammenti di teschio dei macabri ritrovamenti dei vicini.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here