Un triste episodio di violenza animale si è verificato a Savona, attirando l’attenzione dei media. Stavolta il protagonista, vittima di quella che doveva essere una bravata di natura goliardica, probabilmente a opera di uno o più ragazzini, è un riccio. A trovarlo è stata una donna che all’improvviso se lo è visto arrivare davanti la porta di casa: qualcuno lo ha lanciato con forza nel vuoto, facendolo schiantare al suolo. La proprietaria di casa non appena ha visto l’animale in pericolo ha allertato la protezione animali affinché qualcuno si prendesse cura del riccio, malmenato. Per fortuna, dalle dichiarazioni che sono state rilasciate si apprende che nonostante l’impatto violento, il riccio non ha riportato danni gravi.

Non ha avuto fratture, le ossa sono tutte intatte, ma sarà comunque tenuto al sicuro nei prossimi giorni affinché possa riprendersi. Quando starà meglio e quando sarà finito il periodo in cui lui e i suoi simili vanno in letargo, solo allora sarà rimesso in libertà in quello che è il suo habitat naturale, un territorio idoneo alla sua sopravvivenza. Il riccio come molti altri animali selvatici è un esemplare che fa parte di una specie protetta, per tale ragione la legge vieta attività come caccia e cattura di ricci. Anche tenerli come animali domestici è proibito in quanto è contro la loro natura.

È ancora in corso la ricerca degli autori del gesto molto crudele nei confronti del riccio che è stato trovato a Savona. Ecco perché gli animalisti hanno diffuso il numero dell’Enpa, incentivando chiunque possa avere delle informazioni a telefonare. Sono state diffuse anche delle raccomandazioni su cosa fare nel caso in cui ci si imbatta in un riccio: essendo animali selvatici si trovano alla pari di altri simili spesso ai bordi delle strade. Ecco perché bisogna fare attenzione alla guida, tali animali potrebbero sbucare fuori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here