Toscana, stavano letteralmente viaggiando verso la loro morte, eppure in qualche modo si sono salvati, hanno avuto la fortuna di cadere da un camion. I personaggi di questa storia si chiamano Gelindo, Renée, Manuela e Aldo: questi alcuni dei nomi affibbiati ai polli che sono piovuti dal cielo, o più precisamente da un veicolo che li stava trasportando verso un vicino mattatoio. Evidentemente il conducente del camion non ha assolutamente notato la perdita dal versante posteriore, così i polli sono rimasti per strada. A cadere sono stati 14, ma purtroppo solo 12 di loro ce l’hanno fatta, per quanto riguarda gli altri due, uno è stato investito e l’altro ha subito un impatto troppo violento dopo la caduta, morendo sul colpo.

A trovare i polli tutti in fila è stata Benedetta, una donna che si stava recando al lavoro in ufficio come fa tutte le mattine. Mentre guidava ha visto che sul lato della strada c’erano degli animali in pericolo, di questi appena due si reggevano in piedi, altri erano stesi, non sapeva se fossero vivi o morti. Così ha chiamato il soccorso per gli animali e sono arrivate Sara e Cristina, due volontarie del posto che hanno caricato in macchina i volatili e li hanno portati a casa di una delle due.

È stato qui che, forse per la prima volta nella loro breve e misera vita questi polli hanno potuto vedere e toccare l’erba del prato. Il modo in cui sono cresciuti è del tutto innaturale, infatti molti di loro sono stati resi grassi con cibi appositi, pratica che serve a renderli più buoni da un punto di vista economico e cibario. Erano talmente grassi che non riuscivano neppure a reggersi sulle zampe e alcuni di essi avevano le ali rotte: ma ora l’incubo è finito e potranno cominciare una nuova e felice vita nel rifugio che i volontari hanno per loro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here