A Bari c’è un nuovo regolamento per la tutela degli animali che sono vittime dei circhi. Il consigliere Sisto ha presentato tale tema come ordine del giorno, per apportare modifiche nella vita di questi animali, che sempre più spesso sono vittime di grandi sofferenze a motivo dei trattamenti e addestramenti a cui vengono sottoposti. Tigri, leoni, elefanti e molti altri, si tratta di animali che dovrebbero vivere dalla parte opposta del globo, ma che vengono deportati per scopi puramente ludici. Come ha sottolineato Sisto, sono sottoposti ad addestramenti intensivi che li costringono a compiere movimenti non naturali, li tengono prigionieri in recinti troppo piccoli, in condizioni disumane.

È risaputo infatti che gli animali da circo, per effettuare i numeri che fanno, gli animali sono sottoposti a una enorme quantità di stress, sia dal punto di vista emotivo che fisico. Così il consigliere ha stilato alcune regole che garantiscano le condizioni elementari per la corretta sopravvivenza di tutti gli esemplari. Per tale ragione saranno rispettati dei criteri ben precisi per la concessione delle aree in cui verranno tenuti tutti i nuovi ospiti. Inoltre sarà posta una grande attenzione sul trasporto di questi animali, garantendo che sia quanto più sicuro possibile. Anche la pulizia sarà uno dei requisiti fondamentali da soddisfare.

Gli animali dovranno essere sottoposti a un monitoraggio continuo per tenere d’occhio le condizioni igieniche, oltre ad eventuali infezioni e malattie. Ci sarà un rigoroso controllo sanitario per evitare spiacevoli eventi, tutelando sia la salute degli animali che quella degli esseri umani che li circondano. Infine, saranno stabilite nuove disposizioni anche riguardo ai recinti in cui gli animali saranno tenuti. Sarà inoltre vietato nella maniera più assoluta il trasporto degli animali all’esterno della struttura adibita, ma potranno esibirsi solo ed unicamente negli spazi appositi, stabiliti in precedenza con tutte le concessioni necessarie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here