Le strade con l’asfalto sono davvero comode, ma non solamente per noi esseri umani. Una buona parte della fauna selvatica che popola in centro della nostra bellissima penisola se ne avvale per effettuare spostamenti da un bosco all’altro. Le province toscane di Grosseto e Siena ospitano migliaia di piccoli e grandi animali, sono uno spettacolo della natura, ma a volte possono diventare un pericolo, sia per loro, sia per gli automobilisti. Volpi, caprioli e ungulati vari, c’è addirittura la probabilità che escano dei lupi, in teoria. Così mentre si è alla guida uno di questi potrebbe spuntare dal nulla e lo sfortunato automobilista si ritroverebbe spaesato.

Oppure, nella peggiore delle ipotesi, con l’auto distrutta e la vita di un animale sulla coscienza. Per questa ragione il comune ha diffuso alcuni consigli pratici, onde evitare danni sia a carico delle persone che degli animali. Innanzitutto, non bisogna mai e poi mai dar da mangiare a questi esemplari, né per puro divertimento, tanto meno per attirarli più vicino e vederli meglio. L’avvertimento è quello di tenerli quanto più lontano possibile dalle strade percorse dalle automobili. Per tale motivo bisognerebbe prestare attenzione ai propri rifiuti alimentari, che potrebbero attirare gli animaletti dal loro rifugio selvatico verso la morte.

Un altro avvertimento diffuso dalle autorità locali ai cittadini è quello di segnalare la presenza di fauna selvatica, qualora questa uscisse allo scoperto. Sono stati messi a disposizione alcuni numeri appositi ai quali chi trova un animale selvatico accidentalmente può rivolgersi. Mentre in caso di incidente, il trattamento riservato alle vittime animali deve essere lo stesso che verrebbe riservato ai corrispettivi umani, quindi il pilota deve fermarsi e attuare tutte le misure necessarie per prestare soccorso alla vittima ed evitarne i danni. Una di queste misure consiste nel fare una telefonata agli enti dedicati  al soccorso animale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here