A soli sei anni è stato un grandissimo guerriero, che in una delle situazioni peggiori ha lottato fino alla fine. Stiamo parlando di John Oliver Zipay, un bimbo inglese che ha da poco festeggiato per la sua vita. Senza dubbio questa sarà una di quelle occasioni che ricorderà per sempre, dal momento che anche quelli che gli erano vicino, ovvero parenti, familiari e amici, lo hanno acclamato e non hanno mai smesso di supportarlo. Ma procediamo con ordine: nel 2016 a John Oliver venne diagnosticato un raro tumore del sangue, la leucemia linfoblastica acuta, uno dei grandi mali del secolo.

Fu allora che cominciò l’incubo, sia per lui, che era giovanissimo, troppo giovane per affacciarsi sul mondo degli ospedali e delle chemio, sia per i genitori. Tuttavia nonostante ciò non hanno mai smesso di lottare, il piccolo John ha sempre mostrato un gran senso di responsabilità facendo tutte le sedute di chemio fino al termine. Non è stato affatto facile per lui perché, come è ben noto al pubblico, tali trattamenti debilitano molto il fisico, sottoponendolo a uno stress che, soprattutto per un bambino di soli sei anni, non è proprio accettabile. Ma dopo tanti anni di sacrifici finalmente John si è liberato del fardello che lo aveva segnato.

Negli ultimi giorni infatti è giunta la lieta notizia sui vari giornali, un caso nel quale c’erano poche speranze, ma che comunque si è concluso nel migliore dei modi per il piccolo guerriero. Quando è rientrato a scuola i suoi amici gli hanno fatto una standing ovation, incoraggiati dagli insegnanti che lo hanno accolto con gran calore e affetto. Anche per questo la notizia è diventata virale, a motivo della grande umanità che gli altri bambini hanno mostrato nei confronti del loro compagno, esultando in modo incontenibile quando hanno saputo che era tutto finito.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here