Tragedia a Civitanova Marche, dove un ragazzo di soli 16 anni è stato travolto da un treno. Ancora sono sotto shock i compagni che si trovavano con lui, i quali hanno assistito a tutta la scena senza poter fare nulla. Ecco le dinamiche dell’incidente nel quale il 16enne di nome Mattia Perini ha perso la vita: il giovane era con i suoi amici di scuola, stava camminando con le cuffiette quando si è incamminato sui binari della stazione. Purtroppo non ha sentito il treno che si avvicinava a lui e, nonostante le urla dei suoi compagni che cercavano di metterlo in guardia non ha fatto in tempo a scansarsi.

Così il treno lo ha investito in pieno, colpendolo a una velocità di 150 km orari. I compagni sono rimasti sconvolti dopo aver visto la scena, per loro è stato un evento traumatizzante. Mattia era un ragazzo eccezionale, da quel che raccontano i suoi familiari e conoscenti, era benvoluto e amato da tutti. Frequentava una scuola alberghiera, dopo la fine dei suoi studi superiori avrebbe finalmente realizzato il suo sogno della vita, quello di diventare uno chef. Studiava tutti i giorni, era un ragazzo molto responsabile e si impegnava sia a scuola, sia nel coltivare le sue passioni.

Fra queste, una delle più importanti era quella del calcio: Mattia giocava in una squadra del suo paese, aveva il ruolo di attaccante. Subito dopo l’incidente gli agenti della polizia si sono recati sul luogo per effettuare i vari accertamenti. A piangere la scomparsa del giovane Mattia la sua famiglia e i suoi amici, ma anche tutti i cittadini che lo conoscevano e gli insegnanti dell’istituto il cui era allievo. Un caso simile è accaduto qualche anno fa a Milano, dove una donna che indossava le cuffiette non sentì il tram avvicinarsi e fu colta in pieno morendo sul colpo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here