Dopo l’ultimo avvenimento avvenuto con una fedele, Papa Francesco è stato “vittima” di un’altra fedele che ha avuto un eccesso di zelo. La donna, una suora di origini africane, ha teso le braccia verso il Pontefice nel tentativo di stabilire una connessione con lui. Ma, memore di quanto accaduto da poco con la fedele donna asiatica, ha deciso di cambiare atteggiamento puntando sull’ironia stavolta. Così, quando la donna ha allungato le braccia verso di lui ha detto qualcosa come “Tu mordi, devo stare attento”. Poi ha proseguito, con il sorriso stampato in faccia e si è sporto verso di lei dicendo “Ti abbraccio ma promettimi che stai tranquilla”.

La vicenda ha suscitato non poca ilarità, sia fra i fedeli che fra i suoi fan, numerosi anche fra i non credenti. Purtroppo essere il massimo esponente della cristianità comporta dei rischi e dei disagi, tra cui le folle che abbondano ogni volta che il Papa esce in pubblico. Nonostante le transenne e le guardie svizzere, comunque i fedeli tentano ogni tipo di approccio per toccare il Papa, o semplicemente per ricevere un saluto. Ma delle volte l’entusiasmo diventa eccessivo e capita, come successo la settimana scorsa, che qualche fedele si prenda due schiaffetti sulla mano, come accaduto alla donna asiatica.

Ha fatto riferimento anche a una vicenda biblica narrando le disavventure dell’apostolo paolo, che fu naufrago a Malta. Questo esempio ha fornito l’occasione per parlare di un tema molto importante, ovvero quello dei migranti, i naufraghi di oggi. In tale contesto ha avvicinato la suora africana, circondato dalle sue guardie del corpo, l’ha abbracciata e l’ha baciata. Gli astanti hanno potuto osservare la scena con un tantino di allegria, divertiti dalla battutina del Papa, che è riuscito a farsi amare stavolta, facendosi perdonare l’ultima gaffe risalente a qualche giorno fa, quando ha schiaffeggiato la fedele sulla mano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here