Si sono costituite alla polizia locale le due donne che a quanto pare sono responsabili dell’incendio che è scoppiato durante la notte di Capodanno in Germania. È avvenuto nello zoo di Krefeld, dove sono morte fra le fiamme circa 30 scimmie, che non sono riuscite a scappare. La colpa di tutto ciò era stata attribuita alle lanterne cinesi, che negli ultimi anni sono diventati molto popolari in occasioni dei festeggiamenti. Proprio da una di queste lanterne è scoppiato l’incendio, la notizia è praticamente certa, sono state ritrovate le responsabili, che obbligate dal senso civico si sono spontaneamente denunciate, ora rischiano il carcere nel peggiore dei casi.

Si tratta di una donna di 60 anni e le sue due figlie adulte, le quali non sapevano che l’acquisto di lanterne cinesi fosse vietato in Germania. Hanno acceso cinque lanterne, che si sono liberate nel cielo ed è stata proprio una di queste cinque a provocare l’incendio. Oramai le indagini sono giunte al termine e, come ha dichiarato il capo della polizia del posto, la probabilità è prossima alla certezza, sono stati fatti tutti gli accertamenti e la lanterna colpevole è proprio una delle cinque lanciate dalle tre donne. I cittadini che vivono in vicinanza della struttura, ma anche quelli del resto del Paese, sono rimasti molto scossi dall’accaduto.

Sono ben trenta gli esemplari vittime delle fiamme, quindi le donne sono state ritenute responsabili per quanto accaduto, verranno indagate per l’incendio. Ancora deve essere emessa la sentenza nei loro confronti, nella migliore delle ipotesi per loro, potrebbero anche ricevere una multa. Nel frattempo, l’ala dello zoo che è stata colpita dal disastro rimarrà chiusa, mentre il resto della struttura è stato riaperto qualche giorno dopo l’accaduto. La popolazione è in lutto per la perdita dei magnifici esemplari che purtroppo hanno perso la vita nell’incidente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here