Dopo tante battaglie in nome dell’ambiente portate avanti dall’adolescente svedese più famosa del mondo, arriva l’opinione del papà. Svante Thunberg, padre di Greta, ha espresso qualche preoccupazione per l’attività della figlia, che a soli 16 anni è esposta all’odio di moltissime persone nel mondo grazie ai social. Sicuramente questa missione ha salvato la ragazzina, che prima di tutto ciò stava affrontando un terribile periodo di depressione. Andava avanti da tre o quattro anni, poi è arrivato qualcosa a cambiare per sempre la sua esistenza, alla quale ha dato un nuovo significato sacrificandola in nome dell’ambiente e della lotta ai cambiamenti climatici.

Greta oramai non andava più a scuola, mangiava a malapena, le attività quotidiane non le davano alcuna soddisfazione; aveva anche smesso di parlare, una situazione che turbava i genitori e il resto della famiglia. Papà Thunberg racconta di avere due figlie, Greta e la sorella, l’unica cosa che conta per lui e sua moglie è che le due ragazze siano felici. Perciò quando ha visto che ha cominciato un’attività capace di scuoterla e renderla soddisfatta e felice, l’ha sostenuta in tutti i modi, anche, ad esempio, accompagnandola nel lungo viaggio che ha fatto negli Stati Uniti.  Senza dubbio ora si vedono i risultati, la giovane attivista è cambiata, la sua vita ha subito una svolta in positivo e tutti i suoi conoscenti se ne sono accorti.

Tuttavia, questa nuova vita, spiega Svante Thunberg, non è priva di ansie o preoccupazioni, infatti Greta in nome delle sue idee si è esposta al mondo intero. Non tutti condividono le sue idee e, come accade fin troppo spesso, non essendo d’accordo, le riversano addosso tutto il loro odio, non curandosi della sua giovane età o di urtare la sua sensibilità. Lei dal canto suo, sembra prendere la cosa con molta serenità, addirittura divertendosi come farebbe solo una ragazzina, quando legge i commenti carichi di odio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here