Una terribile valanga si è abbattuta sul ghiacciaio della Val Senales provocando tre vittime solo nella giornata di ieri. La grande massa di neve si è abbattuta sulla pista da sci, il punto che collega il ghiacciaio, all’altitudine de circa 3000 metri al fondo valle. A perdere la vita una turista tedesca di 25 anni con la propria figlioletta di sette anni e un’amica della bambina, coetanea. Nonostante il repentino arrivo delle squadre di soccorso con circa una settantina di uomini, per le tre non c’è stato nulla da fare; la figlia della turista tedesca inizialmente è stata rianimata, ma poi in ospedale ha perso la vita.

La grossa valanga, lunga circa 500 metri e larga 150 ha investito una grossa parte della montagna e ha travolto diversi turisti. Tra questi anche altri due di origine tedesca, padre figlio, un bambino di 11 anni: entrambi per fortuna sono salvi, sono stati ricoverati nell’ospedale di Merano e non hanno riportato enormi danni, la loro vita non è a rischio. Le squadre di soccorso, che si sono servite anche di tre elicotteri, hanno messo in salvo alcuni turisti, ma purtroppo per la donna e le due bambine non hanno potuto fare molto.

Secondo il direttore della pista la valanga non era prevedibile, infatti da alcune valutazioni fatte dagli esperti in mattinata, poco prima l’apertura della pista, non c’era nulla che facesse pensare a un epilogo tanto tragico. Secondo alcuni invece, la valanga potrebbe essere stata causata addirittura da sciatori fuori pista; tuttavia ci sono stati altri due episodi nelle vicinanze che non hanno causato vittime. Una valanga in Alto Adige ha travolto un alpinista, che per fortuna è stato visto e salvato dagli amici che lo hanno tirato fuori dalla valanga. La vita dell’uomo è in salvo, è stato portato in ospedale per accertamenti ma è fuori pericolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here