Una colletta organizzata a livello nazionale per salvare oltre 500 animali: è accaduto in Francia dove una generosa Ong ha deciso di promuovere una raccolta fondi online per salvare svariati esemplari. In solo 5 giorni è stata raggiunta la quota necessaria, anzi grazie alla generosità di circa 22mila persone, tale quota è stata anche superata. La Ong si chiama Rewild e i suoi volontari sono stati lieti di annunciare che sono riusciti ad ottenere 648mila euro grazie al sito gofundme.com, una famosa piattaforma utilizzata da molti per la raccolta fondi per cause benefiche. Ma in che modo sono stati utilizzati tanti euro?

Ebbene, Rewild ha comprato un intero zoo, l’obiettivo dell’operazione è liberare tutti gli animali per restituirli al loro habitat naturale e liberarli dallo stato di semi schiavitù in cui sono costretti nella struttura. Ovviamente prima saranno sottoposti a tutti i controlli, poi verranno liberati nella terra di provenienza. Al posto dello zoo invece sarà edificata una struttura per la riabilitazione degli animali, in particolare di quelli che vengono abbandonati in condizioni di salute precarie e di quelli che vengono sequestrati dalle forze dell’ordine perché vivono in condizioni disumane o comunque risultano illegali agli occhi dello stato.

Tra i donatori spicca il nome di un personaggio molto importante, che ha messo a disposizione una cifra non indifferente cedendo senza pensarci troppo ben 250mila euro. Si tratta di Marc Simoncini, fondatore di Meetic, il famoso sito web di incontri: evidentemente è un grande appassionato di animali e ci tiene molto al loro futuro. I fondi saranno utilizzati per ristrutturare l’edificio, ma soprattutto per renderlo idoneo al suo scopo futuro ovvero la riabilitazione degli animali che vi saranno condotti. La piattaforma è rimasta aperta a ulteriori donazioni, che serviranno a finanziare gli stipendi dei dipendenti e a comprare man mano tutto il materiale di cui ci sarà bisogno per la cura degli ospiti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here