Da sempre si pensa che i migliori animali da difesa per i furti nelle abitazioni privati siano i cani; e precisamente i cani di grossa taglia, come i rottweiler. È pensiero comune che questi grossi animali possano spaventare eventuali ladri e aggressori, dissuadendoli dal compiere rapine. Tuttavia anche dei gatti riescono a difendere a dovere il proprio territorio, ed è proprio quanto hanno dimostrato in una villa a Fermo, nelle Marche. La proprietaria della villa in questione, Donatella, ha raccontato la storia avvincente ai media locali, parlando con orgoglio dei suoi sei gatti domestici, grazie ai quali la sua casa è salva.

Un malvivente nella serata si era introdotto in maniera furtiva nell’abitazione per fare pulizia di gioielli e altri beni. I sei gatti di Donatella si sono accorti per primi dell’incursione, così hanno accerchiato il malvivente; costui aveva evidentemente sottovalutato l’azione e la grinta di questi felini, ma è stato costretto a ricredersi. I gatti, apparentemente innocui, hanno cominciato subito a difendere la propria abitazione, dopo aver capito che si trattava di un ladro gli sono letteralmente saltati addosso. Quindi lo hanno riempito di graffi, attaccandolo da ogni versante, su ogni parte del corpo.

La proprietaria di casa nonché mamma dei sei gatti, ha sentito che c’erano dei rumori provenienti dal corridoio. Inizialmente aveva creduto che i felini stessero litigando fra di loro, quindi si è addentrata nella stanza per scoprire il motivo del presunto litigio. Quindi si è ritrovata davanti la scena seguente: un uomo, uno sconosciuto vestito tutto di nero, con il volto coperto da un passamontagna, che veniva aggredito dai suoi gatti. In pochi secondi ha capito che si trattava di una rapina, quindi ha cominciato ad urlare attirando l’attenzione del marito, che stava lavorando nello studio. È stato allora che il ladro, pieno di graffi, ha deciso di scappare, dileguandosi nel buio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here