Anni e anni di carriera televisiva possono non servire a esorcizzare le proprie paure e il proprio imbarazzo in determinate situazioni. Almeno questo è quanto successo a Edoardo Leo, attore di grande talento che ultimamente si è cimentato in una miniserie tv molto significativa in cui interpreta il padre di un ragazzo affetto da sindrome di Down. Si intitola “Ognuno è perfetto”, tratta il tema molto delicato della malattia, il protagonista è proprio Edoardo, insieme a vari ragazzi malati di trisomia 21. Leo è andato in tv a parlarne, precisamente nel salotto di Domenica In, assieme alla conduttrice Mara Venier che lo ha intervistato.

Qui ha avuto modo di raccontare la sua esperienza sul set e di spiegare il disagio che spesso i ragazzi affetti da questa sindrome sono costretti a vivere. Tra pregiudizi ed esclusione da certi contesti sociali spesso la vita di tali persone e dei loro familiari è tutt’altro che semplice. L’intervista è andata a buon fine, Edoardo ha spiegato come si sia arricchito personalmente e poi ha parlato della fiction, che andrà in onda su Rai1 e sarà composta da tre puntate. Poi si è congedato e si è allontanato dallo studio fra gli applausi e la stima degli ospiti lì presenti.

È stato a questo punto che si è avvicinato alla conduttrice e le ha sussurrato alcune parole credendo che il microfono fosse spento, ma di fatto facendosi sentire da tutto il pubblico. Ha detto a Mara che di solito non ama andare in tv, quindi l’ha ringraziata per l’opportunità e per il fatto che l’ha fatto sentire a proprio agio durante tutta la trasmissione. Poi si è accorto della gaffe, ma il pubblico ha continuato a fargli degli applausi e ad applaudire. Si è imbarazzato ma il pubblico, seppur ridendo, sembra aver compreso le sue emozioni e la sua performance è stata apprezzata molto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here