Un caso quasi unico al mondo, quello della nuova premier finlandese, la cui età ha sbalordito tutti. Si chiama Sanna Marin ed ha appena 34 anni, età per molti impensabile per ricoprire un incarico tanto importante. Ha conquistato la fiducia dei propri elettori dimostrando che si può essere brillanti e si può eccellere nel proprio lavoro anche in così giovane età; una forma mentis questa, che scarseggia in molti paesi, fra cui l’Italia. In precedenza Sanna Marin è stata ministro dei Trasporti, ma dopo la sfiducia al premier socialdemocratico Antti Rinne a motivo della sua gestione del servizio postale, è entrata in gioco.

Ha dichiarato di condividere gran parte dei programmi e più in generale la linea politica del suo predecessore. La promessa del nuovo governo finlandese è quella di porre un limite alle politiche di austerity attuate negli scorsi anni per risollevare il paese. La giovane premier ha un ottimo rapporto con il pubblico e coi i suoi elettori, con i quali ha rapporti di comunicazione tramite i social. Fra i temi che le stanno più a cuore ambiente ed ecologia, disparità di reddito fra le varie classi, sociali, giovani e occupazione. Sanna Marin è a capo di una coalizione formata da 5 partiti, l’orientamento è di centrosinistra.

Sanna è cresciuta nella capitale, Helsinki; ha avuto due mamme. Infatti la sua genitrice biologica era una madre single e in seguito ha trovato la sua compagna di vita che è diventata la seconda mamma di Sanna. La nuova premier parteciperà anche al vertice europeo a Bruxelles e questa sarà la sua presentazione, il suo ingresso ufficiale nell’Unione Europea nelle veci di premier della Finlandia. La cosa che è stata notata maggiormente è la sua capacità di interfacciarsi con un mondo giovane, a differenza delle “classiche” cariche istituzionali che spesso a fatica comprendono il linguaggio delle nuove generazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here