Anche in Italia, finalmente c’è stata una sensibilizzazione di massa che, abbinata agli adeguati controlli, ha portato alla fine di alcune pratiche barbariche riguardo agli allevamenti animali. La bella notizia arriva dallo stabilimento di Luisana Conco, in provincia di Vicenza dove, dopo alcuni anni e diverse segnalazioni da parte di associazioni ambientaliste, un allevamento di visoni ha chiuso i battenti. I piccoli animali come accade sempre erano costretti a vivere in condizioni estreme, esposti al freddo, costretti a muoversi fra i cadaveri dei propri simili, immersi nella melma, fra topi ed escrementi. Erano rinchiusi nelle piccole gabbie, in uno spazio limitato, per essere uccisi nel momento più adatto, sacrificati in nome dell’alta moda.

L’associazione Essere Animali ha portato avanti la battaglia che ha determinato la chiusura dell’allevamento. Infatti i responsabili hanno fatto sì che gli esemplari non si accoppiassero più fra di loro, per poter chiudere definitivamente quel teatro degli orrori. Nell’allevamento erano presenti altre irregolarità oltre le condizioni in cui erano tenuti i piccoli esemplari; ad esempio c’erano alcune strutture ricoperte di amianto. In seguito alla scoperta di tutto ciò l’allevamento è stato chiuso in via definitiva. Negli ultimi tempi la pelliccia vera, per fortuna, è stata abbandonata da molte case di moda.

Anche i marchi più famosi sono passati all’ecologico e tutt’ora in Italia restano circa una ventina di allevamenti di visoni. Queste strutture purtroppo hanno in comune la brutalità con cui vengono cresciuti gli esemplari, i quali sono tenuti in condizioni estreme per garantire una migliore qualità del prodotto finale. Sono esposti al freddo estremo affinché il loro pelo cresca più folto, non sono lavati né nutriti in maniera adeguata. In tutt’Europa gli allevamenti stanno scomparendo, sempre più paesi li vietano per legge, fra qualche anno in tal modo, scompariranno del tutto lasciando posto alle pellicce ecologiche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here