Aveva solo 34 anni e il giorno prima aveva festeggiato alla grande per la sua laurea appena conseguita. Si tratta di un giovane calabrese di nome Adriano che, nel corso della notte, dopo aver celebrato il suo traguardo, è venuto a mancare per cause che sono ancora da accertarsi. È accaduto a Ferrara, dove il 34enne ha studiato per tutti questi anni: aveva origini calabresi, ma in questi giorni si trovava a casa dell’amico come ospite, per festeggiare. Erano all’incirca le tre di notte quando ha cominciato a stare male, ha avuto una crisi respiratoria. Qualcuno ha chiamato i soccorsi del 118 ma all’arrivo dei medici c’era ben poco da fare, il ragazzo aveva già smesso di respirare.

Sul luogo si sono recati i carabinieri e il medico legale per effettuare una prima ricostruzione degli eventi e per capire le cause della morte del giovane. Data la natura della nottata dai primi segni rinvenuti sul corpo potrebbe trattarsi di un mix di alcol e droghe, ma è tutto da verificare tramite l’autopsia e gli esami tossicologici. Per ora è stato escluso l’omicidio, infatti sul corpo del 34enne erano assenti i segni di violenza. Poco tempo prima Adriano stava godendosi i suoi risultati ottenuti dopo anni di studio, la sua laurea in giurisprudenza.

Viveva a Ferrara insieme ad altri tre studenti universitari, insieme ai quali ha festeggiato. Erano scesi in centro, e dopo un giro per i locali della città sono saliti nell’appartamento, dove hanno continuato la festa. Poi Adriano si è seduto, si è accasciato sul divano e i suoi amici hanno realizzato che qualcosa non andava. La famiglia del giovane era salita a Ferrara appositamente per festeggiare e, una volta tornati a casa al sud, hanno appreso la triste notizia della morte di Adriano. Nei prossimi giorni verranno alla luce ulteriori dettagli dall’autopsia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here