Una vita difficile nonostante la giovanissima età, quella di Giuseppe De Pasquale, un 16enne originario di Pozzuoli che lunedì sera ha perso la vita in un tragico incidente d’auto. Aveva vissuto una vita intensa, fatta di eccessi e modelli sbagliati, ma aveva preso la decisione molto responsabile e matura di rimettere le cose a posto, ma purtroppo non ne ha avuto il tempo. Era appena uscito da una casa famiglia ed entro qualche giorno sarebbe stato incluso in un programma di reinserimento sociale. Le sue aspettative erano molto ambiziose, voleva cambiare vita, gettandosi alle spalle tutto il suo passato burrascoso e ricominciando da zero.

Nel mese di agosto del 2018 venne arrestato per estorsione: in quell’occasione fu scoperto dagli agenti della polizia per aver minacciato il proprietario di un supermercato. Assieme alla sua banda di giovani criminali aveva imposto alla sua vittima di pagare il pizzo, ma poco dopo è stato scoperto e fermato. Giuseppe è sempre stato un giovane molto esuberante e ribelle: così appena uscito dalla casa famiglia ha preso la Smart di suo padre, è ancora da capire se il genitore sapesse o meno del gesto del figlio. Quindi si è messo alla guida e ha cominciato a correre raggiungendo alte velocità.

Purtroppo la vettura ha sbandato in una curva, scaraventando l’auto fuori strada e facendo finire il corpo del giovane 16enne sull’erba senza vita. I medici sono giunti tempestivamente sul luogo dell’incidente ma, nonostante i loro tentativi di rianimazione è stato tutto inutile, infatti Giuseppe è morto sul colpo. Con lui c’era un amico, l’unico testimone della vicenda, che si è recato in ospedale in maniera autonoma. I medici lo hanno sottoposto a vari esami tossicologici per capire se fosse sotto l’effetto di sostanze stupefacenti: oltre a lui nessun altro ha visto la dinamica dell’incidente in cui Giuseppe ha perso la vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here