Aveva appena tre anni la bambina venuta a mancare mercoledì, a Genova, a motivo di un terribile incidente domestico. È caduta dal balcone del quinto piano, precipitando nel vuoto e morendo sul colpo: secondo le prime piste degli inquirenti la caduta è stata del tutto casuale, infatti nel momento dell’incidente la piccola era sola in casa. È accaduto intorno alle 16:30 in pieno centro storico, di preciso in piazza Fossatello, uno dei luoghi più centrali e vivi della città di Genova. La bimba di tre anni si sarebbe sporta troppo fino a perdere l’equilibrio e quindi cadere inesorabilmente nel vuoto.

Poco dopo la tragedia, c’è stato l’arrivo dei medici del 118 sul posto, costoro hanno tentato con ogni mezzo di rianimare la piccola vittima ma non c’è stato nulla da fare. Non solo i sanitari ma anche gli agenti della polizia con più volanti si sono recati nella piazza in cui è avvenuto tutto, per tentare di fare una ricostruzione dei fatti. La bimba era effettivamente sola a casa e, quando la madre è ritornata, ha trovato davanti ai suoi occhi il corpo della figlia, mentre i medici facevano il possibile per rianimarla, ma senza alcun risultato. La bambina era originaria del Bangladesh, ed era rimasta da sola a casa solo per pochi minuti, che le sono stati fatali.

La mamma infatti era andata a prendere il fratellino della vittima, e, per evitare che la figlia prendesse troppo freddo, ha deciso di lasciarla a casa. Negli ultimi giorni la bambina non stava affatto bene, aveva i tipici sintomi della febbre, da qui la decisione della madre di non portarla con sé. La zona in cui è accaduto il fatto è stata isolata dal resto della piazza con delle transenne per permettere agli agenti di svolegere al meglio il proprio lavoro, facendo tutti i rilievi necessari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here