Nuove svolte sul caso dell’omicidio di Luca Sacchi, il 24enne che circa un mese fa venne assassinato a Roma. Si trovava qualche metro dall’entrata del pub in cui avrebbe trascorso la serata insieme alla fidanzata Anastasia quando è stato sparato dietro la testa. Già all’epoca dei fatti vennero alla luce alcuni dettagli, raccontati dalla fidanzata, che non coincidevano con la versione effettiva delle cose. Infatti nel racconto di Anastasia c’erano alcuni dettagli che non corrispondevano a realtà, tenendo conto anche delle testimonianze degli avventori del pub che hanno raccontato delle versioni diverse. Così gli agenti hanno continuato a cercare tracce sul coinvolgimento della ragazza di Sacchi, che ora è stata indagata per possesso di droga.

I due ragazzi responsabili dell’omicidio sono stati arrestati, ma ora sono venuti alla luce altri nomi, così che sono state emesse delle ordinanze di custodia cautelare per altre 5 persone. Secondo quanto scoperto dagli inquirenti la giovane ragazza di origini ucraine ha comprato un grosso quantitativo di droga che poi avrebbe spacciato; quindi la sua versione dei fatti non corrisponde al vero. Anzi, non si sarebbe trattato di una rapina finita male, in quanto in precedenza c’era stato un affare con i due aggressori, un acquisto di droga. A essere accusato insieme alla fidanzata di Sacchi c’è anche un suo amico d’infanzia.

Si tratta di un 24enne pregiudicato che conosceva il suo coetaneo rimasto ucciso nella sparatoria sin da quando erano bambini. Costui è stato accusato di aver comprato assieme alla fidanzata dell’amico della droga da coloro che poi avrebbero ucciso Sacchi. Dopo un mese sono venuti alla luce tanti e agghiaccianti dettagli che inizialmente erano sfocati, infatti è stato necessario indagare a fondo per comprendere le responsabilità di ognuno. Fra questi la giovane Anastasia che sin dall’inizio aveva fornito una versione dei fatti con dei punti contraddittori, che hanno insospettito gli inquirenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here