Stava pilotando l’aereo verso la località di Anapa, quando qualcosa è andato storto: il comandante all’improvviso ha avuto un malore e non si è mai più ripreso. È accaduto in Russia ad un pilota della compagnia aerea Aeroflot, colto da un infarto mentre il velivolo si trovava a circa 33mila piedi d’altezza. Il copilota, vedendo il suo collega perdere i sensi ha subito cercato soccorsi fra i passeggeri, chiedendo se fra i presenti ci fosse un medico. Purtroppo però non è stato possibile rianimare il pilota, neanche dopo l’atterraggio d’emergenza avvenuto nell’aeroporto di Rostov sul Don, dove i medici del poso sono saliti sull’aereo.

Il Daily Star ha riportato questa terribile vicenda: dopo aver richiesto i soccorsi, il copilota ha detto ai passeggeri che ci sarebbe stato un atterraggio d’emergenza. L’aereo, era decollato in mattinata da Mosca ed era diretto ad Anapa, una località molto conosciuta che si trova sul Mar Nero. I passeggeri che si trovavano sul mezzo erano 150 più 7 membri dell’equipaggio e tra questi, per fortuna, nessuno è rimasto ferito in alcun modo, ma l’atterraggio si è concluso a buon fine. La compagnia aerea per la quale lavorava il pilota deceduto si chiama Aeroflot, e i dipendenti hanno espresso le loro più sincere condoglianze alla famiglia dell’uomo.

Appena atterrati a Rostov sul Don, sono arrivati i medici intervenendo prontamente e sono saliti a bordo. Tuttavia c’è stato poco da fare, infatti i sanitari hanno solo potuto constatare il decesso del pilota, per il quale ogni manovra di rianimazione è stata inutile. L’uomo è stato caricato sull’ambulanza e trasportato in ospedale, ma proprio in quegli istanti è venuto a mancare, stroncato dall’infarto. Comunque, l’organo governativo russo preposto, ha cominciato delle indagini, per chiarire al meglio tutti i dettagli dell’incidente, potendo dare anche spiegazioni alla famiglia dello sventurato pilota.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here