Kameron aveva solo 21 anni quando ha perso la vita a motivo della smodata quantità di alcolici che beveva. Kameron Chatwell era un ragazzo inglese che, come tutti i suoi coetanei, era evidentemente alla ricerca di divertimento, purtroppo non sapeva porsi limiti. La sera della sua morte si è recato in Galles per andare a trovare la propria madre: insieme hanno guardato uno show televisivo, poi lui si è addormentato. Il dettaglio importante è che mentre era intento a guardare la tv ha consumato circa un litro e mezzo di vino, che si aggiunge a svariate birre bevute poco prima.

Dopo aver raggiunto un notevole stato di ebbrezza, Kameron è salito su un taxi per spostarsi a casa della zia, ma era troppo ubriaco. Tanto da addormentarsi in macchina, così il tassista lo ha lasciato a casa della madre. Quest’ultima abituata ai ritmi e alle abitudini del figlio, non si è preoccupata più del solito così, quando lui si è accasciato nel salotto in preda al sonno, gli ha preso un cuscino. Lo ha posizionato dietro la testa, alto, in modo che il giovane non morisse in caso di vomito. Poi la mattina successiva la terribile scoperta, Kameron aveva qualcosa di diverso, la sua pelle era violacea, non respirava.

Quindi c’è stata la chiamata d’allarme ai soccorsi sanitari, ma questi non hanno potuto fare nulla per Kameron, il giovane era morto. Durante la notte è andato in arresto cardiaco e la mattina successiva la madre lo ha trovato in condizioni terribili. Kameron aveva cominciato a fare uso di droghe e a bere molto da quando studiava all’università, si occupava di informatica. Aveva assunto uno stile di vita smodato, oramai non andava neanche più a lezione, non frequentava i corsi ma era sempre sotto l’effetto di qualche sostanza. A motivo di questi abusi c’era stata una sorta di rottura con la madre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here