Ultimamente in rete circola una fotografia che ha del mistero: si possono infatti osservare nello scatto realizzano nel 1898 tre bambini nei pressi di una miniera. La foto in questione è diventata virale sui social network pur appartenendo a un’epoca ben lontana dai nostri giorni. Il motivo di tanta fama è che una di questi tre bambini ha un’impressionante somiglianza con Greta Thunberg, la 16enne attivista svedese che sta lottando per il cambiamento climatico. Oramai è stato accertato che non si tratta di un fotomontaggio, ma le immagini sono autentiche e a testimoniarlo c’è un professore universitario, Ruggiero Tarandel che ha spiegato le origini della foto.

Si tratta di bambini che come i loro concittadini erano impegnati nella ricerca dell’oro nel Klondike in Canada. Lo stesso fotografo che ha ripreso la scena è di origine svedese, in quel periodo erano molti infatti gli scandinavi che, abbandonata la loro terra, cercavano fortuna in Canada. Quindi con ogni probabilità i tre bambini ritratti nella fotografia sono svedesi, cosa che spiegherebbe la notevole somiglianza di quella a sinistra (vedi foto) con Greta. Questa spiegazione sembra molto razionale, ha un proprio senso e una spiegazione basata tanto sulla logica quanto sulla storia e sulle conoscenze del prof. Tarandel.

Ma non è l’unica spiegazione in circolazione, ve n’è una più “fantasiosa”, ovvero quella dei complottisti che hanno elaborato addirittura un viaggio nel tempo. Infatti secondo loro la bambina in foto sarebbe Greta Thunberg in persona che, essendo venuta a conoscenza della catastrofe climatica che sta per abbattersi sul pianeta, avrebbe viaggiato nel tempo per salvare il pianeta. La teoria complottista si è diffusa in maniera immediata, a partire dai media inglesi e americani, e non ci ha messo nulla ad approdare sui social dove ha scatenato le più svariate reazioni, la maggior parte delle quali sono più che altro divertite, ironiche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here