Un episodio di violenza domestica le cui vittime sono state mamma e figlio: è accaduto in un paese dell’Alto Lario. Un uomo di 40 anni ha stuprato quella che oramai era la sua ex moglie, poi ha picchiato il figlio. I due erano in una fase molto delicata, infatti si stavano separando, la loro storia era al capolinea. L’uomo quando ha compiuto il terribile atto si trovava in compagnia dei suoi amici, si è trattato di una violenza di gruppo. La donna ha denunciato il marito dopo aver subito le violenze, raccontato tutto quello che ha subito, così l’uomo è stato fermato e arrestato dagli agenti.

La Procura di Lecco ha cominciato a effettuare le prime indagini, il Gip ha stabilito l’arresto; inoltre, a motivo della violenza sul proprio figlio, c’è stato il coinvolgimento del tribunale dei minori. L’intero gruppo di uomini è stato arrestato, su di loro pende l’accusa di violenza sessuale di gruppo; il 40enne tuttavia oltre ad essere colpevole dell’abuso della ex moglie, ha anche malmenato il figlio. Al momento si trova in carcere, con la duplice accusa, ovvero violenza sessuale e lesioni su minore. La moglie ha spiegato agli inquirenti, durante il corso della sua denuncia, che si stava separando dal marito, quando è avvenuta la terribile aggressione.

Questo è solo uno dei tanti casi di violenza domestica, che ha destato una particolare attenzione a motivo della crudeltà che caratterizza non solo l’uomo responsabile, ma un intero gruppo di persone. Fin troppo spesso i motivi sono di natura passionale, infatti un caso analogo di violenza si è verificato in settimana, ma si è concluso con l’omicidio di una donna, che è stata accoltellata fatalmente dal proprio compagno. In questi casi, nel momento in cui cominciano dei comportamenti violenti da parte del proprio compagno, il consiglio è sempre quello di denunciare la situazione prima che sia troppo tardi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here