Una tragedia ha colpito una famiglia in Florida: il figlio di una coppia di soli 18 mesi è stato trovato morto a causa della malnutrizione. La coppia è rigorosamente vegana e i due hanno alimentato il loro piccolo analogamente, scegliendo anche per lui la dieta priva di alimenti animali. Così il piccolo è venuto a mancare il 27 settembre, ma solo il 6 novembre sono state rese note le cause del suo decesso. la mamma si chiama Shelia O’Leary, è stata lei a chiamare la polizia quando, dopo essersi addormentata assieme al marito, si è risvegliata e ha notato che suo figlio era morto.

La dieta vegana non è considerata una cattiva scelta dai nutrizionisti, a patto che sia bilanciata e ben equilibrata, con tutti i supplementi alimentari. I due genitori nutrivano il loro figlio con mango, banane e altri frutti, poi varie verdure, tutte rigorosamente crude. Quindi dopo qualche tempo hanno cominciato ad accorgersi che c’era qualcosa che non andava, il bimbo era disidratato, e aveva iniziato a non muoversi bene. Non mangiava da circa una settimana, i primi dentini erano quasi usciti e la madre attribuiva a questo la sua inappetenza. Di tanto in tanto gli faceva fare una poppata di latte, ma non era sufficiente neppure per la sua sopravvivenza.

Negli ultimi giorni gli si erano gonfiati mani e piedi, aveva sviluppato una microsteatosi epatica, le sue condizioni erano davvero pessime. La coppia è stata arrestata con le accuse di omicidio colposo negligente: hanno altri due figli altrettanto malandati, che si presentano con un colorito pallido e giallastro, tutt’altro che sani. Come ha spiegato fra gli altri la dottoressa Elena Consolaro, la dieta vegana va fatta con molta cautela d di per sé non è dannosa. Ovviamente però va fatta sotto la guida di un esperto, infatti in Italia ci sono vari centri che se ne occupano, farla in autonomia può rivelarsi mortale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here