Una gaffe che ha dell’esilarante: la notizia riguardante la deviazione di carriera di Silvio Muccino sarebbe quasi falsa. Quasi perché c’è del vero, ma gran parte delle informazioni riportate nelle ultime ore non corrispondono a realtà. Da quando il settimanale Chi ha pubblicato nelle sue pillole di Gossip il cambiamento del minore dei fratelli Muccino, si è diffusa la voce che costui ha intenzione di lasciare per sempre il mondo del cinema. Anziché fare l’attore o il regista, o qualsiasi mestiere nell’ambito cinematografico, avrebbe aperto una bottega di mobili e artefatti in legno realizzati interamente a mano in Umbria.

A smentire tale notizia è stata l’agenzia che aiuta Muccino a gestire la sua carriera, i cui responsabili hanno dichiarato che Silvio non ha mai voluto lasciare la sua carriera. Certo ci sono stati degli alti e bassi, fra cui i litigi con il fratello maggiore, ma da qui a lasciare il mondo del cinema c’è una bella differenza. La metà vera della notizia sta nel fatto che Silvio è appassionato alla lavorazione del legno, ma è un’attività che svolge in casa sua, privatamente. Dunque non ha mai commesso la follia di abbandonare tutto e aprire un mobilificio in Umbria, anzi secondo la sua agenzia, pare che stia addirittura lavorando a un nuovo progetto cinematografico.

Non è stato riferito altro riguardo a tale progetto, la sua natura è avvolta nel mistero. L’altra buona notizia è che l’attore interessato non è rimasto assolutamente offeso, non ha preso negativamente il travisamento del suo hobby che, per poco è diventato la sua nuova occupazione. Ha colto l’occasione per esprimere tutta la sua ammirazione nei confronti dei lavoratori manuali e degli artigiani; ma nonostante tale ammirazione, non ha mai pensato di aprire un’attività tutta sua. Tuttavia ci sono ancora delle voci che confermano la versione iniziale di Chi, quindi resta da capire dove sia la verità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here