Ieri una tragedia ha colpito una famiglia residente in Toscana, che aveva annunciato la comparsa di un giovane membro. Si tratta di Giacomo Donati Clarke, un giovane di 22 anni per metà italiano e per metà inglese. Giacomo era partito da Firenze, era diretto in un paese in provincia di Siena dove si trova l’agriturismo di famiglia e ad aspettarlo c’era lo zio. Purtroppo però non è mai arrivato a destinazione e proprio il suo congiunto, non avendo più sue notizie, ha lanciato l’allarme. La vicenda risale a lunedì 11 novembre ma solo ieri i familiari del ragazzo hanno avuto una risposta, la peggiore che potessero aspettarsi.

Avevano denunciato la scomparsa del giovane, così gli agenti delle forze dell’ordine si sono messi alla sua ricerca. Grazie alla segnalazione di un passante hanno ritrovato l’auto sulla quale viaggiava Giacomo: si trovava in un burrone. La vettura è stata ritrovata in pessime condizioni, era quasi distrutta; il giovane mentre viaggiava, deve aver perso il controllo dell’automobile che è uscita fuori strada precipitando nella scarpata. Si trovava sulla strada che gli avrebbe consentito di raggiungere lo zio nell’agriturismo in provincia di Siena. Nell’abitacolo giaceva il corpo del giovane Giacomo, privo di vita e, per tirarlo fuori insieme al veicolo è stato necessario l’aiuto dei vigili del fuoco.

Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente: in un primo momento pare che non vi siano altre auto coinvolte nello schianto. Neanche l’ora in cui è accaduto si può dire con precisione, in quanto solo il giorno successivo, un passante che si trovava nella zona ha notato una targa e un pezzo del paraurti dell’auto. Quindi ha contattato la polizia, che ha fatto la triste scoperta. Al momento sia il corpo del giovane che l’auto sono stati portati via dagli agenti per effettuare tutti gli accertamenti necessari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here