Attimi di panico su un Frecciarossa, quando ieri mattina, verso le 10:30 un uomo ha aggredito una donna. Erano entrambi sullo stesso treno, sicuramente si conoscevano e dietro l’aggressione da parte dell’uomo c’era un motivo ben preciso. Il treno si trovava in viaggio fra le stazioni di Reggio Emilia e Bologna, quando l’uomo responsabile ha sferrato alcuni colpi con un coltello alla vittima. Lui, di origine calabrese, ha 47 anni mentre la donna che è stata accoltellata è di Milano ed ha 41 anni. Lavorano tutti e due per delle ditte esterne che però offrono dei servizi sullo stesso treno, stando a quanto riportato dalle fonti i due avevano una relazione, ancora non è chiaro di che tipo.

Infatti, la donna è una dipendente di una ditta che si occupa di ristorazione, e l’uomo pure lavora per un’azienda esterna che però si occupa delle pulizie. Per il momento si pensa che il movente che ha spinto l’uomo ad assalire la donna sia di natura passionale, infatti dalla dinamica dei fatti pare che i due si conoscessero. E così durante il tragitto del treno che è partito da Torino ed è arrivato a Roma, il 47enne si è scagliato sulla donna e l’ha presa a coltellate. Nel momento in cui è avvenuto il fatto si trovavano a Modena, e dopo essere stato fermato dalle forze dell’ordine l’uomo è stato messo in stato di fermo con l’accusa di omicidio.

Durante la colluttazione anche un terzo uomo è stato ferito ma in maniera lieve: costui ha cercato di difendere la donna. Quanto alla vittima, dopo l’intervento della Polfer è stata trasferita in Rianimazione all’Ospedale Maggiore, si trova tutt’ora in prognosi riservata. Per qualche ora il treno è rimasto fermo, in modo da permettere alla polizia scientifica di eseguire i vari rilievi per risolvere il caso, nel frattempo i passeggeri sono stati trasferiti su altri vagoni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here