Tragedia oltreoceano, è giunta l’ennesima notizia di una sparatoria in cui sono rimaste uccise due persone e ferite altre 14. È accaduto in Texas, nella cittadina di Greenville, a qualche chilometro da Dallas: un uomo è entrato in un locale in cui era in corso una festa ed ha aperto il fuoco sui presenti che si trovavano nella sala. Ha sparato in maniera del tutto indiscriminata sui ragazzi uccidendone due e al momento è ancora in fuga. La festa era stata organizzata da una confraternita in occasione dell’inizio del nuovo anno accademico del Texas A&M University-Commerce, la scuola però non ha partecipato all’organizzazione dell’evento.

La tragedia si è consumata verso le 11:45 ora locale, appena una quindicina di minuti dopo l’inizio della festa. Erano centinaia i ragazzi che hanno partecipato alla festa, secondo le fonti gli invitati erano almeno 750. Gli agenti si sono recati subito sul posto per effettuare i rilievi e hanno trovato una scena raccapricciante. Questa si può osservare anche su Twitter, dove sono stati postati delle foto e dei video in cui si vedono le persone colpite a terra in un mare di sangue. Ancora è da stabilire il movente del killer, il motivo che l’ha spinto ad aprire il fuoco sulla folla di giovani studenti.

Gli agenti della polizia e dell’FBI si sono messi subito alla ricerca dell’assassino che ora è ancora latitante. Sono state raccolte le testimonianze dei ragazzi superstiti: costoro hanno sentito degli spari, non è ancora chiaro se siano partiti all’esterno o all’interno o all’esterno della struttura universitaria. I corpi delle vittime però sono state trovate all’interno dell’università e l’arma usata stando alle prime ricostruzioni è una pistola, ma non si conoscono per ora ulteriori dettagli. L’Università del Texas ha dichiarato tutta la sua vicinanza e solidarietà alle famiglie dei ragazzi che sono rimasti uccisi nella sparatoria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here