Ha abusato sessualmente del bambino a cui faceva da babysitter: è accaduto in Florida e ora Marissa, che è ufficialmente una molestatrice sessuale, dovrà scontare 20 anni di carcere. Marissa aveva la piena fiducia dei genitori del ragazzino che all’epoca dei fatti, cioè nel 2014, aveva appena 11 anni. La madre ha dichiarato che la vedeva quasi come una seconda figlia, quindi mai e poi mai si sarebbe aspettata ciò che ha fatto. Secondo le fonti, le violenze sono state circa 15 e da una di queste la donna è rimasta incinta: 9 mesi dopo la violenza ai danni dell’undicenne, la famiglia di lui si è anche recata in ospedale per visitare Marissa.

Credevano che il padre del nascituro fosse il compagno di Marissa, mai avrebbero pensato all’abuso sessuale. La madre della vittima ha espresso tutto il suo disappunto nei confronti della giovane di cui si era tanto fidata, che ora ha 28 anni. Come ha detto ai media, la ragazza ha rubato l’infanzia di suo figlio, che ora frequenta l’ultimo anno di liceo. È un padre fantastico, alterna le ore di studio per la scuola al tempo che passa con il figlio, che ora ha cinque anni ed ha assistito all’intero processo nel quale la giuria ha stabilito che Marissa dovrà scontare 20 anni di carcere.

Una volta uscita, quando avrà scontato la sua pena detentiva, sarà segnalata come molestatrice sessuale. Nel frattempo, dopo la violenza ai danni di quello che era un bambino di 11 anni, ha abusato di un altro minorenne dal quale ha avuto un secondo figlio. Tuttavia, in quest’ultimo caso, non è stata ancora sporta nessuna denuncia penale; anche nel primo caso, il ragazzino che ha subito gli abusi non ha riferito quello che gli stava accadendo subito, ma solo dopo anni ha trovato il coraggio con cui ha parlato alla famiglia, facendo venire alla luce cosa gli è successo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here