Ennesimo incidente stradale, stavolta nel palermitano: ci sono stati due morti e tre feriti gravissimi. I carabinieri hanno aperto un’indagine sul caso, da una prima ricostruzione la responsabilità è da attribuire all’autista che guidava in stato di parziale incoscienza. I ragazzi a bordo avevano un’età compresa fra i 16 e i 18 anni, mentre l’autista ha vent’anni: gli è stato fatto l’alcol test ed è risultato positivo, in circolo aveva una quantità d’alcol pari al doppio di quella consentita dalla legge. Inoltre il giovane aveva anche fumato della cannabis prima di mettersi al volante, causando un impatto che è costato due vite e tre feriti in gravi condizioni.

Purtroppo l’alcol e le sostanze stupefacenti vengono spesso sottovalutati, e le conseguenze hanno sempre lo stesso triste epilogo: nonostante le continue vittime della strada per guida in stato d’ebbrezza alcuni continuano a ignorare le norme vigenti in merito. Intanto il ventenne alla guida dell’auto – una Bmw – che è uscita fuori strada è stato arrestato con l’accusa di omicidio stradale. Fra i suoi amici, uno è rimasto carbonizzato sulla vettura, perdendo la vita istantaneamente; quanto agli altri, sono stati ricoverati in gravi condizioni, ancora non è chiaro quale sarà l’esito dell’incidente per loro, si avranno maggiori certezze nei prossimi giorni.

L’autista stesso ha riportato fratture multiple alle coste, al momento si trova all’ospedale civico di Palermo in prognosi riservata; uno dei suoi amici invece ha riportato uno schiacciamento al torace e un versamento pleurico. Secondo quanto riportato dalle fonti le condizioni di quest’ultimo sono assai più gravi rispetto a quelle dell’amico. Si tratta di ragazzi giovanissimi, alcuni di loro non hanno neppure raggiunto la maggiore età: il più giovane si trova al momento in prognosi riservata, dal momento che ha riportato varie fratture multiple. Saranno necessari almeno trenta giorni affinché i ragazzi si riprendano: il ventenne alla guida sarà in detenzione domiciliare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here