È tornato alla ribalta Michele Bravi, il cantante che dopo un tragico incidente d’auto ha ripreso la sua attività. È stata fissata la data per l’udienza preliminare, che si terrà a inizio novembre: nell’incidente una donna a bordo di una moto perse la vita. Ma ormai è andato avanti il cantante vincitore di X Factor, è riapparso sul palco, ha fissato quattro date a Milano, tutte sold out. Contemporaneamente porta in giro il suo romanzo, Nella vita degli altri, la sua prima opera che ha già riscosso un notevole successo. L’emozione di ritornare in attività è stata grande per lui ma anche per il pubblico.

“Buona nebbia a tutti!” ha augurato ai suoi spettatori, e poi ha spiegato il significato che ha per lui la nebbia. Non si vede nulla, a tratti ci si sente persi, sin da quando era bambino ha visto la nebbia in maniera personale e molto particolare, al di fuori della propria casa. La nebbia è come un velo sulle cose, come viene insegnato anche ai più piccoli; è come un foglio di carta bianco, e il vantaggio di averne uno è che ci si può disegnare con la propria immaginazione. Proprio così è la nebbia, permette di cancellare tutto, di ricominciare a proprio piacimento usando l’immaginazione.

Questo quindi è stato il tema guida al teatro San Babila, il cantante ci ha tenuto a spiegarlo per far sentire gli spettatori a proprio agio, affinché potessero a loro volta tuffarsi nella sua immaginazione. Un altro tema molto importante per Michele è quello dell’amore, l’amore che spesso non vediamo perché accecati da altre cose, ma che nonostante ciò è ovunque e permea ogni cosa. Basta solo imparare a riconoscerlo e non chiudere mai gli occhi di fronte a esso; una serata in cui il cantante ha voluto abbandonare ogni logica e darsi ai sentimenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here