Doveva essere una giornata di festa e invece si è conclusa in tragedia per un 50enne e un bambino di 2 anni. Risale a ieri il terribile incidente avvenuto a Corcolle, una frazione di Roma; le vittime si trovavano in un insediamento Rom dove era presente anche un allevamento di suini molto probabilmente abusivo. Sul posto si erano riuniti parenti e amici per trascorrere una domenica in compagnia. Uno di loro, un uomo di 50 anni di origine romena, ha portato il figlio del suo amico, un bimbo di 2 anni, a vedere la cucciolata di maialini nati da poco.

Appena ha aperto il recinto e si è avvicinato ai piccoli però, la mamma scrofa lo ha aggredito brutalmente mordendolo. L’animale si è scaraventato anche sul piccolo di 2 anni, ma il suo accompagnatore ha fatto di tutto per difenderlo, salvandogli la vita. Per l’uomo adulto purtroppo, non c’è stato nulla da fare: i parenti e gli amici che si trovavano nelle vicinanze sono stati attirati in direzione del recinto dalle urla disperate che provenivano da lì. Una volta arrivati però, l’uomo versava già in gravi condizioni, e quando sul posto è giunta anche l’ambulanza era già troppo tardi, era morto.

Quanto al bambino che è stato ugualmente aggredito, ha riportato gravissime ferite ed è stato trasportato in elisoccorso all’ospedale di Tivoli. Sul posto anche i carabinieri, che hanno verificato la dinamica degli eventi accertandosi delle condizioni dell’allevamento, che forse è abusivo. L’aggressione da parte della scrofa sarebbe scaturita dallo spavento, infatti l’animale vedendo qualcuno avvicinarsi ai suoi piccoli ha reagito istintivamente, ha morso l’uomo uccidendolo.  Non si sa se la scrofa abbia aggredito prima il 50enne o il bimbo, ma l’uomo ha fatto di tutto per proteggere il piccolo, gettandosi egli stesso in pasto alla scrofa; tuttavia le condizioni del bambino restano ancora gravi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here