Avevano poco meno di un mese i due piccoli gemelli deceduti al Policlinico di Messina: si chiamavano Christian e Allison. La procura ha aperto un’inchiesta per chiarire il loro caso, dal momento che la famiglia dei due bambini chiede giustizia. I due piccoli sono nati il 14 agosto nell’ospedale di Taormina, dove al maschio, Christian, è stato diagnosticato un ittero. La mamma era insospettita dalle condizioni del neonato, ma i medici l’hanno tranquillizzata dicendole che fosse tutto nella norma, poteva portarlo a casa. Il giorno dopo Christian ha cominciato a rigurgitare tutto quello che mangiava, così la mamma ha espresso le sue preoccupazioni ai medici.

Alla mamma, Graziella, il medico dice che la causa di tutto sono dei muchi che il bimbo ha accumulato nelle vie respiratorie. Al rientro a casa però, il neonato non si riprende, anzi non riesce a mangiare nulla e continua a piangere ininterrottamente. Graziella lo ha riportato in ospedale a Taormina, ma i medici le hanno detto di non avere l’attrezzatura sufficiente per curarlo, così il piccolo è stato trasferito al Policlinico di Messina. Nel frattempo Graziella ha chiesto ai medici di tenere sotto osservazione anche la sorellina, la piccola Allison, ma la sua richiesta è stata respinta.

Così mentre la mamma si è recata al Policlinico a far visita a suo figlio, ha lasciato Allison dalla zia, ma in questo lasso di tempo anche le condizioni della piccola si sono aggravate. Così entrambi i gemelli sono stati portati nella struttura ospedaliera dove le loro condizioni hanno continuato a peggiorare. Dopo qualche giorno è arrivata la tragica notizia, i medici hanno comunicato alla mamma che i due piccoli erano morti cerebralmente a motivo di un’infezione. L’agonia dei due gemelli è durata diversi giorni: i loro genitori ora chiedono giustizia per conoscere le cause della morte e per capire le responsabilità del personale medico in questa vicenda.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here