È scoppiato l’ennesimo incendio a Roma con un flambus, ovvero un pullman andato in fiamme. È accaduto ieri in via Pietro Anderloni, dove il veicolo è stato avvolto dalle fiamme generando una nube enorme avvolta dal fumo nero. Sul luogo sono subito intervenuti gli agenti delle forze dell’ordine e secondo una prima analisi, le fiamme hanno avuto origine dalla parte posteriore del mezzo: solo in seguito si sono espanse fino ad avvolgere per intero l’autobus. Attimi di paura per i passanti che hanno visto un vortice di fiamme che avvolgeva integralmente il pullman nella via di Tor Bella Monaca.

L’incidente è avvenuto alle 13.30 circa, quando l’autista all’improvviso si è accorto che c’era del fumo che usciva dal retro del bus. Stava guidando quando si è visto costretto ad accostare quando è stato allarmato dal fumo: allora ha fatto scendere tutti i passeggeri, prima li ha messi in sicurezza alla larga dal mezzo e poi ha chiamato i soccorsi per segnalare la situazione anomala. Circa un’oretta dopo però, è scoppiato il rogo, come riportato dalla stessa Atac, la società di trasporti che gestisce i bus. È passata un’ora da quando la vettura è stata spenta e successivamente è scoppiato l’incendio.

Sul posto si sono recati i vigili del fuoco per domare le fiamme e la polizia locale di Roma; nonostante la nube tossica di fumo nero abbia invaso il quartiere, per fortuna non ci sono state persone ferite o intossicate. Alcune linee sono state temporaneamente deviate mentre le squadre di soccorso spegnevano le fiamme e tenevano sotto controllo la situazione. Purtroppo il caso di ieri del flambus non è isolato ma si è verificato in altre occasioni: ad esempio lo scorso 21 agosto sulla via Cassia. La strada di Roma nord è stata chiusa temporaneamente per permettere agli operatori di ripristinare la viabilità e mettere la zona in sicurezza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here