Era ossessionato da lei, Alessia Orro, una giocatrice della nazionale di pallavolo di 21 anni. L’uomo, un professionista di 53 anni originario del novarese, aveva cominciato a seguire i suoi spostamenti da qualche tempo. Alessia gioca nella squadra di pallavolo “Unet Yamamay” di Busto Arsizio, così è stata notata dal 53enne. Costui da tempo aveva una vera e propria ossessione per la giovane di cui credeva di essere innamorato, così aveva cominciato a seguirla, sia nel mondo reale che sui social. Seguiva ogni suo aggiornamento, ogni sua foto, aveva addirittura acquistato un pacchetto vip per seguire ogni spostamento della squadra e guardare gli allenamenti.

La vita della 21enne era diventata un vero e proprio incubo, ogni suo gesto era sotto gli occhi del suo stalker. Finalmente dopo una trasferta a Olbia, dove il 53enne si era recato per seguire una partita della squadra, è stato fermato dagli agenti della polizia e arrestato con l’accusa di stalking. La vittima ha verbalizzato in tarda serata e ha così raccontato il suo tormento fatti di pedinamenti e proposte indecenti. L’uomo è quindi stato arrestato permettendo alla giovane di tornare alla sua vita quotidiana, lontano da tutti quegli episodi in cui ha provato terrore e spavento.

L’uomo non si limitava solo a seguire le sue partite e la sua vita sportiva, ma alloggiava negli stessi alberghi della 21enne. E nelle occasioni in cui riusciva ad avvicinarla, le portava mazzi di fiori, le offriva inviti a cena e spesso le faceva anche proposte per incontri sessuali. L’uomo non perdeva mai l’occasione per avvicinarla ed esternare tutto ciò che provava per lei; quando gli agenti lo hanno fermato dopo aver ascoltato le testimonianze della vittima, hanno scoperto che il 53enne aveva dei precedenti come stalker, aveva perseguitato altre donne in passato. Inoltre prima dell’arresto è stato trovato in possesso di due coltelli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here