Lo stilista italiano, fra i più acclamati e conosciuti nel mondo, ha lanciato una nuova collezione che ha come protagonista la natura nei suoi aspetti più belli. La presentazione è avvenuta alla Milano Fashion Week nel pomeriggio di sabato e, ad assistere alla sfilata c’erano sia attrici che modelle, in prima fila: Barbara Palvin, Margherita Buy, Kasia Smutniak. Sono stati mostrati 37 look sulla passerella, che rappresenteranno la prossima stagione: a partire da toni molto tenui, dal beige al marrone, per poi coinvolgere varie tonalità di azzurro, fino al blu elettrico, fino alle tinte pastello che hanno reso il tutto più naturale.

L’evento ha messo al centro dell’attenzione il tema natura fin dall’inizio, infatti all’apertura della sfilata una voce ha annunciato “secondo il mito la ninfa Eco divenne solo voce: immateriale”. Poi sono partite le modelle che hanno reso giustizia a quanto detto, infatti se l’obiettivo di Armani era quello di rendere la natura indossabile, trasponendone i vari elementi, si può dire che c’è perfettamente riuscito. L’evento è stato ricco di sorprese, fra queste ce n’è uno nostalgico, il ritorno di un classico dello stilista che ha fatto il suo corso nel 1995.

Stiamo parlando de La Prima, una collezione di sei diversi modelli di borsa; il nome rievoca appunto la prima creazione di Armani risalente a più di vent’anni fa. Come fece allora, lo stilista ha voluto rappresentare la realizzazione di un qualcosa di equilibrato, che creasse armonia fra maschile e femminile. Le sei borse rievocano tutte quella creata nel 1995, un capolavoro dalla linea semplice ma elegante che contribuì parecchio alla fama dello stilista. Una borsa adatta sia alla vita quotidiana di giorno, sia a un’uscita elegante la sera, una borsa che racconta la storia di un marchio tutto italiano che negli anni ha continuato ad avere successo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here