Ancora non si sa molto, ancora è un campo quasi inesplorato quello delle malattie presumibilmente derivate dall’uso delle e-cig, ovvero le sigarette elettroniche. Intanto però, c’è stata un’altra morte misteriosa negli Stati Uniti, dove un uomo di 55 anni è morto per una sconosciuta patologia polmonare. È accaduto in Kansas e la vittima non è sola, ma è la sesta persona a perdere la vita a motivo della e-cig. Ancora sono in corso le analisi per stabilire se effettivamente vi sia un rischio per gli utilizzatori delle sigarette elettroniche.

Tutto quel che si sa fino ad ora è che la misteriosa patologia presenta la triade composta da respiro corto, dolore toracico e vomito. I sintomi progrediscono rapidamente portando alla morte dei malcapitati, che continuano ad aumentare. Infatti solo a Los Angeles sono 12 le persone ricoverate negli ultimi giorni con una strana e sconosciuta malattia polmonare molto probabilmente legata alle e-cig. I casi riportati in tutto sono 450, tutti accomunati da una sintomatologia molto simile: insorgenza improvvisa, progressione molto rapida, tutti sintomi che allarmano le vittime inducendole a chiedere il ricovero in ospedale. Alcuni di questi pazienti finiscono addirittura in terapia intensiva e l’unico modo per tenerli in vita è la ventilazione meccanica.

A confermare le morti avvenute fino ad oggi e a diffondere la notizia della probabile pericolosità della sigaretta elettronica sono stati i funzionari statali. Questi tuttavia non hanno saputo fornire informazioni dettagliati sulle sostanze utilizzate dai vari soggetti. Infatti ancora non è chiaro se a scatenare la patologia sia la sigaretta elettronica in sé o determinate sostanze utilizzate per svapare. Potrebbe trattarsi di particolari miscele prodotte in casa o di qualità scadente che sono usate inconsapevolmente. Potrebbe esserci una tossina ancora sconosciuta alle autorità che determina danno polmonare; molti inoltre, sono soliti utilizzare la marijuana anziché altre miscele commerciali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here