Erano le 19 di ieri sera all’incirca quando un suv della Porsche ha scatenato il panico per le strade di Berlino: il veicolo è piombato sulla folla e ha falciato i pedoni. Sono morte 4 persone, fra cui un bambino e secondo quanto è stato riferito dalla Bild ci sono stati anche alcuni feriti. Il disastro è avvenuto nel distretto di Mitte, al centro di Berlino sulla Invalidenstrasse. Tra i diversi feriti che ci sono stati, anche il conducente dell’automobile, che è rimasto gravemente danneggiato dal terribile impatto; a bordo della Porsche c’erano altre due persone.

Immediatamente i soccorsi si sono recati sul posto, in tutto sono stati mobilitati 40 uomini tra agenti della polizia e vigili del fuoco. L’intera area è stata chiusa e isolata dal resto del traffico per fare i dovuti rilievi e per soccorrere i feriti. È stato subito escluso il movente terroristico, infatti sin dall’inizio è stato chiaro agli inquirenti che si è trattato di un incidente. L’uomo alla guida avrebbe perso il controllo della vettura a motivo dell’alta velocità a cui correva; e oltre al conducente sono rimasti feriti anche gli altri passeggeri che si trovavano sul Suv, tra questi anche una bambina di 6 anni.

Con lei c’erano anche la nonna, che purtroppo è rimasta uccisa nell’impatto, e la madre che invece è riuscita a salvarsi, è stata portata in ospedale. Ancora non sono chiare le circostanze dell’incidente e gli agenti delle forze dell’ordine sono ancora al lavoro per ricostruire le dinamiche dell’incidente. La chiamata ai vigili del fuoco è partita verso le 19.09, e, come ha riferito il portavoce dei vigili del fuoco, quando gli uomini sono arrivati sulla scena in cui è avvenuto il disastro, hanno trovato di fronte a loro una scena spaventosa. Saranno gli accertamenti svolti sulla scena a stabilire con esattezza in che modo è avvenuto tutto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here