Dopo mesi di battaglie in silenzio è oggi arrivata la triste notizia: Nadia Toffa, la giornalista bionda che tutti conosciamo per “Le Iene”, non ce l’ha fatta. Ha combattuto con fierezza e dignità anche nei suoi ultimi giorni, ma il grande male che aveva non l’ha risparmiata. E così tutti i suoi colleghi e amici del programma televisivo di cui era conduttrice l’hanno pubblicamente salutata, onorando la sua memoria e ricordando il suo coraggio, la passione che metteva nel suo lavoro. Oramai erano mesi che Nadia non scriveva più nulla, in molti avevano pensato al peggio, infatti il suo ultimo post risale al 1° luglio.

La giornalista aveva scoperto di essere malata nel mese di dicembre del 2017: allora ebbe un malore che la costrinse a un ricovero e, una volta in ospedale fece un check-up completo grazie al quale scoprì di essere malata. Da allora non ha mai smesso di lottare, anzi, ha sempre affrontato la sua vicenda con il sorriso e con la speranza. Ricordiamo quando, ad esempio affermò di non essere malata ma di essere una guerriera, e come lei tutti quelli che si trovavano nelle sue condizioni. Nonostante le bufere sui social e nonostante le critiche e gli hater, Nadia ha sempre affrontato la malattia con dignità.

Dopo una delicata operazione, quella che lei definì malattia cerebrale andò via, almeno per i primi tempi venne sconfitta. Ma purtroppo a marzo del 2018 il mostro è tornato e Nadia ha dovuto sottoporsi a nuovi cicli di chemio e radioterapia. Fino a questa mattina, quando ci è giunta la terribile notizia, non ha mai smesso di combattere perché, come diceva lei, l’importante è mettercela tutta, anche se alla fine si può non vincere. Non ha mai cercato la pietà altrui, ma ha sempre mantenuto un riserbo e una discrezione unici nascosti dietro un sorriso. Il mondo del giornalismo ha perso una perla di grande valore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here