Attimi di paura davanti il colonnato di San Pietro, quando un cittadino iracheno ha minacciato di darsi fuoco durante la scorsa serata. Si tratta di un uomo richiedente protezione internazionale: l’uomo si è presentato in pubblico con una maglietta e dei pantaloni scuri. Davanti alle decine di cittadini e turisti che si trovavano in zona ha cominciato ad agitarsi mettendo in allerta gli agenti della polizia. L’uomo ha raggiunto il culmine quando ha minacciato di darsi fuoco con un accendino, mentre continuava a pronunciare strane parole, tra le quali alcune persone, inclusi i poliziotti, hanno sentito “Allah akbar”.

Fortunatamente sul luogo si trovavano gli agenti, tra cui alcuni in borghese e alcuni in servizio davanti la zona del Vaticano. Quando l’uomo ha cominciato a pronunciare frasi sconnesse e a mostrare segni di violenza gli agenti lo hanno subito immobilizzato. Quindi lo hanno trasportato in commissariato, passando quanto più possibile inosservati agli occhi dei turisti: nel frattempo il cittadino iracheno continuava a ripetere frasi sconnesse nella sua lingua. Quando ha fatto la minaccia di darsi fuoco gli agenti lo hanno completamente bloccato per evitare che potesse compiere gesti sconsiderati e mettere in pericolo gli astanti.

Infatti la zona era come sempre piena sia di turisti che di pellegrini, i quali per fortuna non hanno realizzato, o almeno la maggior parte di essi non ha realizzato, la situazione di imminente pericolo che avrebbe potuto prendere piede da un momento all’altro. In tutto l’episodio, dal momento in cui l’uomo ha cominciato ad agitarsi e a minacciare i presenti al momento in cui è stato portato via, è durato meno di due minuti. È subito stato portato in commissariato, dove è stato sottoposto a vari accertamenti, che andranno avanti finché non saranno compresi i motivi che hanno lo hanno spinto ad un gesto del genere e finché non sarà escluso che possa essere pericoloso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here