Proviene da Vimercate, in provincia di Monza, la notizia shock di una bambina di appena 10 anni che, nello stupore di tutti, faceva uso di droghe. Negli ultimi tempi aveva mostrato segni di squilibrio: a scuola non andava più bene, inoltre aveva degli scatti d’ira che nessuno riusciva a farle contenere in alcun modo. Così i genitori, disperati e non sapendo più cosa fare, l’hanno portata in ospedale per avere un parere medico. Ricoverata in pronto soccorso, sotto shock con dei sintomi mai visti in un bambino, i dottori hanno parlato chiaro, la piccola aveva fatto uso di cocaina.

I genitori sono rimasti notevolmente sconvolti dalla notizia, data la giovanissima età della loro figlia. Finalmente sono riusciti a capire perché la bambina aveva dei repentini sbalzi di umore che nessuno riusciva a spiegarsi, con degli attacchi di collera improvvisi i quali sfociavano spesso in reazioni violente. E così è venuta fuori tutta la verità: qualcuno ha procurato la droga alla bambina, ma ancora non si riesce a capire chi possa essere uno spacciatore tanto privo di scrupoli. A quanto pare l’hanno prima iniziata con degli spinelli, poi gradualmente sono arrivati a procurarle cocaina.

Al momento sono in corso le indagini per cercare di arrivare ai responsabili di un’azione tanto sconsiderata. Intanto la vittima è stata prima ricoverata, in preda a uno dei suoi ormai soliti attacchi, poi le autorità competenti hanno disposto che fosse portata in una comunità di recupero per minori, dove si cercherà di salvare la bimba. La speranza è quella di riuscire a disintossicarla e farle perdere l’abitudine, prima che questa divenga radicata e sia troppo tardi per effettuare altri interventi. Allo stesso tempo gli inquirenti sono alla ricerca degli spacciatori, ma la bambina non sembra molto collaborativa e fino ad ora non ha rivelato i nomi dei suoi adescatori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here