È giunta di recente la notizia secondo cui il figlio di Osama Bin Laden sarebbe morto. Tramite un comunicato da parte dell’emittente americana Nbc, la notizia è giunta alle orecchie di milioni di persone.  Hamza Bin Laden era conosciuto per essere un leader jihadista molto pericoloso, tanto da meritarsi una taglia sulla testa. Tale provvedimento fu preso nello scorso mese di marzo da Washington e la cifra era di un milione di dollari. Nella morte dell’erede di Bin Laden sarebbero coinvolti tre alti funzionari americani, ma per il momento non sono trapelati altri dettagli e la notizia resta nel mistero.

Sin da quando era poco più che un ragazzino, Hamza sarebbe stato addestrato a essere un soldato perfetto. Il giovane aveva anche minacciato anche una vendetta nei confronti degli americani che, nel lontano 2011, uccisero suo padre Osama in Pakistan. Inoltre ad aggravare la sua posizione, c’è il fatto che nel 2015 esortò alcuni compagni jihadisti a ribellarsi, il loro unico scopo doveva essere liberare la Palestina. Fino allo scorso 2018 ha continuato a inviare dichiarazioni di ribellione, cercando di convincere gli abitanti dell’Arabia Saudita alla rivolta.

È sempre stato al fianco del papà, infatti apparve, una ventina di anni fa, in uno dei filmati in cui Bin Laden minacciava gli Stati Uniti con una guerra. Ha vissuto sempre in prima persona gli eventi che hanno coinvolto il padre, inclusa la sua morte nel 2011; in quell’occasione i sodati non gli arrecarono alcun danno, ma uccisero suo fratello Khalid. All’epoca il piccolo non fu neppure trovato, ma i soldati continuarono a cercarlo senza risultato anche quando alle mogli di Bin Laden fu permesso di tornare a casa, di Hamza non c’erano notizie, il giovane era scomparso nel nulla. In futuro saranno sicuramente chiariti i dettagli sulla sua presunta morte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here