Instagram è nato per condividere foto, ma più che altro per condividere le proprie idee, se stessi con il mondo intero. Tuttavia nel corso degli anni si è instaurata una strana dinamica basata sui cosiddetti “likes”, ovvero il tasto mi piace. Grazie ai tanti cuoricini ricevuti da milioni di utenti infatti, gli influencer hanno fatto la loro fortuna, riuscendo a guidare generazioni di giovani e adulti. Ed ecco che in questi giorni arriva l’annuncio di una dei maggiori responsabili, Tara Hopkins che ha descritto la rivoluzione in arrivo, al momento si tratta solo di un esperimento.

La rivoluzione consisterebbe nel nascondere il numero di likes ricevuti, in modo da non compromettere il giudizio di altri utenti. Infatti capita spesso che un utilizzatore medio di Instagram sia spinto a dare il suo like ad un post solo perché la foto in questione ha già ricevuto migliaia se non milioni di altri likes. In questo modo ognuno sarà più libero di esprimere la propria personalità in maniera quanto più imparziale e autonoma possibile. Sono stati avviati test del genere in molti paesi per cercare di capire se questa idea possa migliorare o meno l’esperienza sul social network.

Il test ha già avuto luogo in Canada, ma nei prossimi giorni sarà esteso anche in altri paesi fra cui l’Italia. È chiaro che, se Instagram adottasse questa politica definitivamente in futuro, potrebbe destabilizzare il mondo degli influencer, ancora bisogna capire se in maniera positiva o negativa. Mark Zuckerberg aveva già parlato di questa iniziativa qualche tempo fa in una conferenza con i vari sviluppatori di Facebook a San Josè in California. Gli utenti scelti per l’esecuzione del test saranno avvisati; inoltre, l’unico a conoscere la reale quota dei likes ricevuti sarà solo colui che ha pubblicato il post.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here