È stata una delle serie tv più viste, si chiama Tredici e tratta alcuni temi delicati quali suicidio e stupro. La famosa serie delle cassette tratta alcuni dei problemi più comuni tra gli adolescenti, affrontando la cruda realtà in maniera fin troppo reale, almeno secondo alcuni. Così i produttori hanno deciso di rimuovere la cruenta scena del suicidio, mostrata nel finale della prima stagione. È una scena molto straziante che è rimasta impressa nelle menti dei più giovani per mesi dall’uscita della serie tv. A questo caso si sono applicati psicologi e gruppi di ricerca, per studiare e capire l’impatto di Tredici sul pubblico.

Secondo uno degli studi condotti, pare che i suicidi siano notevolmente aumentati n seguito alla pubblicazione. È stata prodotta una nuova puntata, in cui la scena che mostrava l’esecuzione del suicidio è stata del tutto tagliata; la terribile scena in cui Hannah si incide i polsi stroncando la propria vita ora non esiste più. La sequenza appena creata giunge direttamente al momento in cui i genitori della ragazza trovano il suo corpo morto nella vasca da bagno. La decisione di rimuovere la fatidica scena è stata presa dopo aver consultato degli esperti in materia.

A parlare sono state le associazioni di supporto e prevenzione per il suicidio; secondo i vari portavoce, è sicuramente una buona cosa trattare dei temi tanto delicati, tuttavia va fatto in maniera diversa. Infatti bisogna scegliere il modo giusto per comunicare il messaggio ai più giovani, senza permettere che il messaggio possa essere travisato. Ma le polemiche non finiscono qui: c’è un’altra scena controversa, oggetto di forti critiche: si tratta dello stupro della ragazza da parte di un suo coetaneo. Su Twitter i fan si sono scatenati, chiedendosi come sia possibile che una scena tanto cruenta non sia stata ancora rimossa dallo spettacolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here