È stato ritrovato in pessime condizioni accanto a un binario, il 42enne vittima di un pestaggio a opera di sconosciuti. È accaduto a Villafranca, in provincia di Verona: qui sono state aperte le indagini dalle forze dell’ordine per fare una maggiore chiarezza sull’accaduto e per individuare i responsabili. La vittima è un uomo di 42 anni di origine romena, si tratta di un senzatetto che è solito passare le sue nottate nella stazione della cittadina. Sono scioccanti le condizioni in cui è stato trovato la scorsa mattina, poco prima delle 7: aveva il volto lacerato e tumefatto, mostrava segni di percosse su tutto il corpo, ma principalmente sul torace.

A rendere la vicenda ancora più macabra ci sono le ustioni che hanno ricoperto gran parte della superficie corporea dell’uomo, perché vogliono dire che qualcuno ha tentato di bruciarlo vivo, appiccando il fuoco sul suo corpo. A fare la terribile scoperta è stato un macchinista che, mentre si recava a lavoro, ha notato la vittima accasciata al suolo, allora si è subito allarmato ed ha contattato i soccorsi i quali si sono recati subito sul posto. Il senzatetto è stato ricoverato nell’ospedale locale in gravi condizioni, dove i medici lo hanno stabilizzato salvandogli la vita.

La polizia è impegnata nella ricerca dei colpevoli; questi prima hanno malmenato il 42enne, poi al culmine della violenza, hanno appiccato le fiamme direttamente sulla vittima. Siccome quest’ultima trascorreva la maggior parte del suo tempo in stazione, gli agenti prenderanno in considerazione i filmati delle telecamere di sorveglianza mentre procedono con le indagini. Il sindaco di Villafranca Roberto Dall’Oca è scosso e stupito, ha espresso tutta la sua solidarietà nei confronti della vittima, sottolineando che nel suo paese c’è sempre stata la cultura dell’accoglienza e soprattutto dell’aiuto e della non violenza verso il prossimo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here