Stava facendo il suo lavoro come faceva da anni quando è stato aggredito dalle tigri; si chiamava Ettore Weber ed era uno dei maggiori esponenti, uno dei più bravi e famosi domatori italiani. Si trovava nella gabbia con i felini, dove lavorava per il circo Orfei; stavano facendo le prove prima dello spettacolo a Triggiano, in provincia di Bari. Insieme al resto della compagnia, Weber partecipava al progetto “Animal park” che consiste in un insieme di parco zoo più attrazioni gonfiabili: lo spettacolo avrebbe avuto luogo nei pressi di un noto centro commerciale barese.

Il domatore, mentre era intento ad addestrare i quattro animali, è stato improvvisamente aggredito da uno di loro. Una tigre gli è saltata addosso azzannandolo e procurandogli ferite multiple e profonde; in seguito si sono unite le tre restanti. Queste hanno continuato a martoriare il corpo della vittima lacerandolo e divorandolo all’interno della gabbia. Successivamente sono arrivati i soccorsi, ma a nulla è servito il loro aiuto, infatti quando sono riusciti ad entrare nella gabbia e avvicinarsi al corpo di Weber, questo era già senza vita. Il tour della compagnia circense era cominciato da poco e sarebbe terminato il 14 di luglio.

Secondo quanto è stato ricostruito dai carabinieri, l’incidente si è verificato intorno alle 20 quando Weber era impegnato ad addestrare i quattro felini per lo spettacolo che, di lì a poco, avrebbe avuto luogo. Al momento è stata aperta un’inchiesta per chiarire in maniera più dettagliata il susseguirsi della vicenda che ha portato alla morte dell’uomo. Il suo corpo è stato ritrovato troppo tardi e i medici del 118 non hanno avuto alcuna possibilità di risanare i danni, le ferite riportate erano troppo gravi e profonde; queste sono state la causa del decesso del domatore di tigri del circo Orfei.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here