Livorno: ha fatto il giro del web la notizia dell’esame orale di Serena, una 19enne che ha frequentato il corso di studi in chimica per 5 anni. Il motivo di tante chiacchiere attorno a questa storia è il modo particolare in cui è stata fatta la parte orale dell’esame di maturità. Infatti Serena da sempre ha problemi a parlare in pubblico, ha spiegato, e anche prima dell’esame più importante della sua carriera scolastica era molto tesa. Ma per fortuna ha trovato una mano nel suo amico a quattro zampe, un golden retriever di nome Wall-e, che l’ha accompagnata durante la sua seduta.

Grazie a Wall-e tutto è andato per il meglio, la storia di Serena è una dimostrazione eclatante di come a volte possa funzionare la pet therapy. La giovane studentessa è riuscita a portare a termine il suo colloquio in maniera rilassata e precisa; la mamma Barbara, racconta di come sua figlia sia cambiata da quando c’è Wall-e in casa, grazie al suo amico golden retriever “è uscita dal guscio”. Sia Serena che la sua famiglia inoltre sono molto grati al corpo docenti, che ha permesso l’entrata in scena di Wall-e, lasciandolo partecipare all’esperienza per tutta la durata dell’orale.

Orale che si è protratto in maniera molto tranquilla: certo c’è sempre la tensione iniziale, ma una volta superato lo scoglio, Serena ha cominciato a esporre tutto alla perfezione. Una bella novità per gli studenti, inoltre un ruolo molto significativo l’ha avuto il progetto “Un bagnino a sei zampe”, parte dell’alternanza scuola-lavoro. Grazie ad esso, Serena ha avuto l’opportunità di entrare in contatto con i suoi animali preferiti ancora una volta. Racconta la sua esperienza ricca di entusiasmo, costellata di avventure e anche con un po’ di rischio, ad esempio una volta ha dovuto calarsi in un pozzo per salvare un cane, una delle prove più emozionanti per lei.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here