Stavano tornando a casa a piedi, forse dopo una serata in discoteca: così sono stati uccisi due ragazzi di 20 e 22 anni a Piacenza. Mentre camminavano sul ciglio della strada, si è avvicinata una Twingo che li ha colpiti in pieno, scaraventandoli dall’altro lato della strada. Purtroppo i due giovani non ce l’hanno fatta e sono morti sul colpo; i due amici che sono stati investiti e uccisi erano di nazionalità albanese. Il tutto si è verificato sulla strada Statale 45, a Piacenza, vicino all’uscita di un locale notturno, una discoteca frequentata dai giovani del luogo, il Village.

Secondo le informazioni riportate da un quotidiano locale i due giovani si chiamavano Ergi Skenderi e Xhulio Kaya e, con un impatto del genere, non avrebbero potuto sopravvivere in nessun modo. Infatti anche la vettura con la quale sono stati travolti è finita fuori strada, completamente distrutta, inutilizzabile. Alla guida della Renault Twingo c’era una donna di 30 anni di origine piacentina, che appena è stata trovata è stata subito portata in pronto soccorso. Qui le sono state fatte le varie analisi, tra cui il controllo del tasso alcolemico: quando è stato ritrovato un valore di 2,44 grammi per litro è subito scattato l’arresto. Infatti questo valore è circa 5 volte superiore a quello consentito dalla legge per mettersi alla guida, che è di 0,5 grammi per litro.

Sulla trentenne ora pende l’accusa di omicidio plurimo stradale, accusa per la quale è stata arrestata. Tuttavia non era da sola, ma accanto a lei c’era un passeggero che, dopo l’incidente si è dileguato. Le forze dell’ordine stanno facendo indagini e stanno interrogando altri testimoni che hanno assistito all’urto dell’auto con le due vittime. Grazie a queste testimonianze si spera di risalire al passeggero scomparso per interrogarlo, nella speranza che possa rivelare qualche dettaglio in più.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here