Neanche con l’arrivo dell’estate il clima sembra essersi acquietato, anzi, le piogge che sono arrivate in questi giorni hanno dimostrato l’esatto contrario. Nonostante le temperature elevate caratteristiche della stagione estiva, che quest’anno si è fatta attendere più del solito, pioggia e in alcuni casi grandine continuano a darci il tormento. Ultimamente è toccato a piemonte e Lombardia, che l’altro ieri sono state inondate dai rovesci che si sono abbattuti in maniera violenta sulla città. Secondo le previsioni degli addetti ai lavori però, presto anche le regioni del Centro e del Sud Italia saranno coinvolte nel nubifragio.

Torino è stata la prima città coinvolta insieme a tutta la parte settentrionale della regione piemontese, per la quale è stata annunciata l’allerta gialla. Il risultato di pioggia e grandine è stato devastante: in una giornata le strade del capoluogo si sono allagate, le forti raffiche di vento hanno determinato la caduta di alcuni alberi, per non parlare della viabilità, che ha subito disagi non indifferenti. A rimetterci la vita in questa vicenda è stato un uomo di 65 anni, che è risultato disperso per circa una giornata, nelle ore successive i soccorsi hanno trovato il suo corpo. Grazie alle unità cinofile il cadavere dell’uomo è stato scoperto, si trovava lungo il torrente a Monte della Borgata, una zona di bosco nel torinese.

L’altra città interessata dopo Torino è stata Milano, dove una donna è rimasta intrappolata in un sottopasso. Si trovava alla guida della sua auto quando la pioggia ha iniziato a imperversare giungendo a coprire prima i marciapiedi, poi anche la sua vettura. Fortunatamente, prima di rimanere sommersa, la donna è riuscita a scappare dall’abitacolo mettendosi in salvo. Una volta al sicuro, ha subito chiamato i vigili del fuoco; nella stessa zona sono stati tante le persone costrette a cercare riparo sotto porticati e androni per sfuggire alla grandine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here